domenica 27 aprile 2014

BANZUKE MAKUUCHI DEL NATSU-BASHO 2014

Diversi accadimenti in queste settimane che fanno da premessa all'ormai prossimo Natsu-Basho di Tokyo. Possiamo citare i Jungyo primaverili svoltisi tra la fine di marzo ed aprile in diverse prefetture: Osaka, Kyoto, Tokyo (e parliamo del consueto appuntamento al tempio di Yasukuni, molto atteso, svoltosi davanti a 7500 persone ma anche, come sempre, fatto oggetto di polemiche perché, come noto, si svolge in commemorazione di tutti i caduti di guerra giapponesi, ivi compresi i criminali bellici...) poi Kanagawa, Shizuoka, Gunma, Chiba, Ibaraki  ed ancora Chiba. I Jungyo sono cominciati il 30 marzo nella prefettura di Mie con il tradizionale torneo di Hono-Zumo di Ise, vinto da Kisenosato dopo la prima apparizione importante di Kakuryu come Yokozuna ma sono proseguiti per un mese su e giù per la parte centrale di Honshu fino al torneo di due giorni "Chogaiki", a Chiba, dove Harumafuji ha trionfato in finale contro Kisenosato con un bellissimo Tottari.

Quindi possiamo citare i due Danpatsu-Shiki avvenuti per gli Intai di Kotoyutaka della Sadogatake-Beya e di Kimurayama della Kasugano-Beya. Il primo, di fronte a 170 persone fra cui i colleghi della Sadogatake, Kotooshu in testa (che si prepara evidentemente al suo Danpatsu) ed al grande Hakuho, ha spiegato di voler abbandonare il Sumo per lavorare in un ristorante di Osaka, mentre il secondo rimarrà nel Sumo come Oyakata e col Myoseki di Iwatomo. Un misterioso blocco tecnico ci impedisce da un po' di tempo di pubblicare delle foto, quindi per ora dovrete avere la pazienza di leggerci senza godere delle immagini.

E' invece fondamentale citare il nuovo Banzuke del Natsu-Basho 2014 di Tokyo, pubblicato dal Nihon Sumo Kyokai ormai 4 giorni fa e che si terrà dal giorno 11 maggio al giorno 25. Il Banzuke è il seguente:


Hakuho       Y1   Harumafuji
Kakuryu      Y2   ---
Kisenosato   O    Kotoshogiku
Goeido       S    Tochiozan
Yoshikaze    K    Chiyootori

Aoiyama      M1   Takekaze
Chiyotairyu  M2   Takarafuji
Aminishiki   M3   Kyokutenho
Endo         M4   Toyonoshima
Shohozan     M5   Ikioi
Kaisei       M6   Tamawashi
Homasho      M7   Tokushoryu
Myogiryu     M8   Takayasu
Terunofuji   M9   Okinoumi
Osunaarashi  M10  Tochinowaka
Toyohibiki   M11  Chiyomaru
Takanoiwa    M12  Jokoryu
Masunoyama   M13  Kitataiki
Gagamaru     M14  Tokitenku
Kyokushuho   M15  Sokokurai
Arawashi     M16  Chiyonokuni
Sadanoumi    M17  ---




In questo Banzuke spicca ovviamente il ritiro del mitico Kotooshu, assente dopo tanti anni ma anche lo status di Yokozuna di Kakuryu, terzo campionissimo mongolo su tre Tsune presenti. Paradossalmente gli Yokozuna saranno più degli Ozeki perché dietro ai mongoli Hakuho, Harumafuji e Kakuryu ci sono solo Kisenosato e Kotoshogiku. Saranno Sekiwake Goeido e Tochiozan, confermatisi nel rango (Goeido è andato vicinissimo alla conquista dello status di campione ma ha dovuto rinunciarvi perché non ha raggiunto la quota matematica necessaria: sarà questo il torneo della sua promozione!?) Mentre giungono al rango di Komusubi il veterano Yoshikaze e Chiyootori: il primo è riuscito a superare un periodo di buio risalendo ai livelli di fascia medio alta che gli sono più congeniali ed è riuscito persino a superarsi, sprintando in maniera forse inaspettata sino al primo gradino della casa Sanyaku; il secondo invece vede confermata la sua esplosione fra i migliori giovani nipponici del lotto, riuscendo ad essere omaggiato di questo notevole rango. Sotto i Sanyaku ecco le onorevoli posizioni del bulgaro Aoiyama e dell'altro veterano targato Oguruma-Beya, cioè "Jabba" Takekaze, anch'esso in risalita dopo un periodo mesto (c'era chi lo dava per finito...) entrambi nel rango di M1, quindi ecco Chiyotairyu, altro spettacoloso guerriero della Kokonoe - in risalita dopo un grave infortunio - e Takarafuji attestarsi in M2. M3 per la coppia di nonnetti del Dohyo, ovvero Aminishiki e Kyokutenho, che sembrano possedere il segreto dell'eterna gioventù. Sotto di loro, neanche a farlo apposta, ecco il baby Endo, gemma nipponica su cui tutti gli osservatori puntano forte, assieme all'altro veterano Toyonoshima. M5 per Shohozan e Ikioi (NdA: eviteremo di chiamare ancora Shohozan come "Ultimate warrior" visto che l'ex wrestler americano così noto è deceduto poche settimane fa...) ed M6 per il brasiliano Kaisei ed il mongolo Tamawashi. Homasho - fresco (ri)vincitore dell'Haru-Basho Juryo, risale sino ad M7 assieme al corposo Tokushoryu, mentre Myogiryu si ferma ad M8 e registra quindi una sostanziale stasi del suo momento tecnico ed agonistico, che del resto, pur giovane, pare aver impantanato la propria ascesa; con lui troviamo Takayasu. M9 per Okinoumi (in calo) ed M10 sia per il poderoso egiziano Osunaarashi che per il koreano Tochinowaka. Il "faraone" deve imparare a sgrezzare il proprio Sumo ma in quanto a potenza fisica il rikishi straniero appare davvero spaventoso. M11 sia per il "Tank" Toyohibiki che per il panciuto Chiyomaru. M12 per il baby Jokoryu, altro gioiellino in attesa di sbocciare ed M13 per il pesante e simpatico Masunoyama, sempre funestato dai suoi problemi cardiaci. M14 per il georgiano Gagamaru ed il veterano mongolo Tokitenku, al rientro immediato nella categoria maggiore dopo un torneo fra  cadetti, quindi M15 per la coppia Kyokushuho, mongolo fermato dagli infortuni nel momento della sua possibile ascesa e Sokokurai, cinese retrocesso ed ora risalito fra i Makuuchi dopo, come noto, le gravi vicissitudini legali che lo avevano portato all'espulsione e poi alla riammissione nel Kyokai. Arawashi e Chiyonouni saranno M16 (con "Kuni" sono ben 4 i rikishi della Kokonoe: davvero in netta risalita la scuderia che vide le performance di Chiyonofuji, ora Shisho e Chiyotaikai, ora Oyakata). Chiude, da solo, il veterano Sadanoumi come M17.

Volete una breve schiarita sulla divisione Juryo? Azumaryu, mongolo, sarà J1 con Daido. Zio Wakanosato sarà J3 ed un gradino più sotto troviamo Asasekiryu, veterano dai nobili trascorsi e Tamaasuka. J6 per un altro baby targato Kokonoe (Chiyoo) e J8 per i veterani Fujiazuma e Shotenro, al rientro quest'ultimo da un periodo di problemi fisici a catena. J9 per il russo Amuru e Tokushinho, J10 per Tosayutaka, che torna Sekitori dopo un lungo periodo di convalescenza e dopo aver vinto l'ultimo torneo Makushita. Wakakoyu è J11, Kotoyuki J13 (il grave infortunio patito mentre volava fra i Maegashira lo ha costretto a queste tristi posizioni: forza Kotoyuki, torna subito in auge!) Ed il ceko Takanoyama torna professionista come ultimo Juryo: J14 assieme a Daikiho.


4 commenti:

Roberto Foschi ha detto...

Buongiorno,scrivo per chiedere alcune informazioni:

Sarò a breve in Giappone, oltre ad avere la fortuna di assistere ad una giornata del Natsu basho, mi chiedevo cos'altro poteva essere bello visitare a tema sumo (palestre ristoranti dedicati, musei, etc...) sapete darmi delle indicazioni?

Mi sarebbe piaciuto provare a praticare il sumo. Vivo a Pavia e lavoro a Milano, dal sito di sumo.it mi pare che l'unica palestra in zona è il judo club Milano. Purtroppo l'insegnante di sumo attualmente si è trasferito all'estero. Ci sono altre opportunità di praticare il sumo vicino a dove vivo?

Non so se ho scritto nel canale corretto... In ogni caso ringrazio per l'attenzione

Cordiali saluti
Roberto Foschi

Pippooshu ha detto...

Salve. Mi scuso per il ritardo con cui scrivo ma sono tornato solo ieri dall'estero. Allora...essendo stato a Tokyo avrà notato che il quartiere di Ryogoku (raggiungibile con la Sobu-Line) dove c'e' il Kokugikan (e al suo interno sia il museo del Sumo, invero piuttosto piccolo ed il sumo shop) è certamente il quartiere ad hoc per il suo ed ivi troverà gran parte delle Heya, le scuderie di sumo, nonché i ristorati di chanko-nabe, ove i lottatori mangiano il loro pasto tradizionale.

In Italia non conosco palestre che specificatamente insegnino sumo. In genere il sumo si affilia al judo, ne è una sorta di branca derivata. Fausto Gobbi o Paola Boz sono due pezzi da 90 del sumo italiano (che ovviamente gareggia in tornei internazionali che non sono al livello della sacra disciplina nipponica) ma personalmente mi occupo poco del sumo "semi-sportivo" itaiano. Forse su sumo.it potrà trovare altre indicazioni utili.

Saluti.

alfio squadrani ha detto...

oh bentornato pipp.

allora...tt ok?
come hai visto l'ultimo basho ti è piaciuto?
ikioy,aminishiki,osunaarashi ed altri belle sorprese ehh..
un po deludente kakuryu,ma in fondo nn cosi sorprendente,no?
il suo solito buon torneino da ozekino..ama in fin fine per me un pò sfortunato.. e cmq a mio avviso sempre ancora l'unico che in qualche modo può veramente impensierire hakuho..

Pippooshu ha detto...

Ciao Alf!

Bel torne. L'ho visto in diretta in Giap, da casa. Haruma ha buttato il torneo all'Inizio, bruciandosi con due "auto-sconfitte" inopinate contro Yoshikaze (tattica suicida) e Toyonoshima (errore di valutazione). Poi ha completato la sua rovina tirando il Mage di Kisenosato alla fine. Benissimo Ikioi. Malino Endo, che deve maturare. Hakuho? Quasi perfetto.